Edizione di mercoledì 19 settembre 2018 | Notizie Fan - Redazione - Contatti - Note legali

Usa, sparatoria in un centro commerciale a Seattle: uccise quattro donne

La polizia di Seattle è a caccia dell’assassino che ha aperto il fuoco in un centro commerciale di Burlington, nel reparto cosmetici di Macy’s: giovane, di nazionalità ispanica, ha contattato la polizia e l’ha minacciata. Si tratta del sesto omicidio di massa nello Stato di Washington dall’inizio del 2016

Usa, sparatoria in un centro commerciale a Seattle: uccise quattro donne

È entrato nel reparto cosmetici di un centro commerciale, e armato di fucile ha aperto il fuoco contro i presenti, uccidendo 4 donne e ferendo gravemente un uomo. È successo all’interno del centro commerciale di Burlington, il ‘Cascade Mall’, a circa 105 chilometri da Seattle, intorno alle 19 ora locale. La polizia è ora a caccia dell’assassino, un giovane di nazionalità ispaniche che secondo le prime ricostruzioni del fatto avrebbe contattato e minacciato la polizia dopo aver assassinato quattro clienti nel reparto cosmetici di Macy’s. La foto dell’uomo è stata già diffusa dalla polizia: al momento della sparatoria era vestito di scuro, con una maglietta grigia e pantaloni corti, al ginocchio. «Questo è lo sparatore – ha scritto su Twitter il sergente Mark Francis – riteniamo che abbia agito solo. Comunicate alle autorità se lo vedete. E’ armato con un fucile». Intanto l’Fbi di Seattle ha cercato di tranquillizzare la popolazione scrivendo, sempre su Twitter, che non ci sono segnali di altri attacchi imminenti e pianificati nello Stato di Washington, mentre il governatore Jay Inslee ha rilasciato un comunicato per chiedere ai cittadini di non muoversi da casa, rassicurandoli sul fatto che le forze di sicurezza «stanno lavorando velocemente per individuare chi ha aperto il fuoco e mettere l’area in sicurezza».

Sesto omicidio di massa nello Stato di Washington
L’attacco al ‘Cascade Mall’ (tipico mall americano, al chiuso, con ristoranti, un cinema e diversi negozi, aperto dal 1990), segna il sesto omicidio di massa nello Stato di Washington. Lo ricorda il sito di Gun Violence Archive (Gva), un’organizzazione non profit che fornisce informazioni e statistiche circa i crimini legati alle armi da fuoco negli Usa. Secondo il sito dall’inizio dell’anno ad oggi sono state uccise nello Stato di Washington 20 persone, mentre altre sette sono rimaste ferite in omicidi di massa. A livello nazionale invece i morti, sempre dall’inizio del 2016, sono 10.574, mentre i feriti sono 21.984.