Edizione di venerdì 22 giugno 2018 | Notizie Fan - Redazione - Contatti - Note legali

Roma: crollata una palazzina fatta evacuare a Ponte Milvio, nessun morto nè feriti

Una palazzina di quattro piani, risalente agli anni Cinquanta, è crollata nella notte del 24 settembre in via della Farnesina, nei pressi di Ponte Milvio a Roma; la palazzina era stata fatta evacuare dai vigili del fuoco proprio la sera prima, quando erano state segnalate delle profonde crepe

Roma: crollata una palazzina fatta evacuare a Ponte Milvio, nessun morto nè feriti

Notte di paura, ma per fortuna non ci sono stati feriti, tra il 23 e il 24 settembre a Roma: una palazzina di quattro piani, risalente agli anni Cinquanta, è crollata in via della Farnesina, nella zona di Ponte Milvio. Per fortuna, non ci sono stati nè vittime nè feriti, anche perchè il condominio era già stato fatto evacuare la sera prima per via di alcune profonde crepe segnalate al piano terra; le cause del crollo sono ancora da verificare, anche se una prima ipotesi propende per delle infiltrazioni d’acqua sotterranee che potrebbero aver fatto cedere le fondamenta della struttura, proprio dove erano state segnalate le crepe. I vigili del Fuoco hanno compiuto delle verifiche sul posto per decidere come intervenire; la palazzina è composta di quattro piani con due appartamenti per piano. Per precauzione sono state fatte evacuare anche altre due palazzine adiacenti, costruite nello stesso periodo.

Le polemiche e la visita del sindaco Raggi
Nonostante il lavoro dei pompieri, non sono mancate alcune polemiche: «Hanno dato l’ordine di evacuazione solo ai condomini che abitano nella parte davanti del palazzo, quella che si è salvata, sostenendo che quella dietro era sicura – accusano alcuni inquilini – tutto questo è successo attorno a mezzogiorno, nel corso di un primo sopralluogo. Nel pomeriggio, però, altri condomini hanno effettuato un ulteriore sopralluogo nella parte posteriore trovando altre crepe, oltre a quella enorme della parte anteriore. Li abbiamo richiamati più volte, ma non sono voluti intervenire, continuavano a dire che la parte dietro era sicura. Hanno rischiato di far morire diverse persone, irresponsabili!».

Nel corso della serata, molti inquilini avevano deciso autonomamente di abbandonare i propri appartamenti, poco prima del crollo. Sul posto è intervenuto anche il sindaco di Roma, Virginia Raggi, per dare sostegno e conforto ai condomini evacuati: adesso per loro si sta cercando un alloggio alternativo. «Non li lasceremo soli – ha assicurato la Raggi – cercheremo di capire le cause di questo disastro, anche se è ancora troppo presto per trarne delle conclusioni. Alcuni nuclei familiari, inoltre, potrebbero anche rientrare nelle loro case dopo le opportune verifiche alle palazzine adiacenti, evacuate per precauzione».