Edizione di mercoledì 14 novembre 2018 | Notizie Fan - Redazione - Contatti - Note legali

NotizieFan.it

Notizie libere per i fan di un web libero

Napoli, prende oltre 100 multe nell’ultimo mese: sanzione ammonta a 15mila euro

La signora Raffaella Tofani aveva effettuato le pratiche per poter passare in Zone a traffico limitate senza ricevere multe. Tuttavia non ha completato la procedura che prevedeva la registrazione della targa dell’automobile nel sistema. La signora: «Mi appello al sindaco, posso lavorare gratis per saldare il debito»

Napoli, prende oltre 100 multe nell'ultimo mese: sanzione ammonta a 15mila euro

Circa 100 multe nell’ultimo mese, per un totale di quello che sembra superare i 10mila euro di multa. È quello che è accaduto alla signora Raffaella Tofani, cittadina di Napoli disoccupata che ha “collezionato” diverse sanzioni. Oltre ai verbali, che ammontano a 100 euro, altre multe che riguardano il mese di luglio-agosto, e le infrazioni fino ai primi di ottobre, si ipotizza un conto finale di 150 sanzioni ed una multa (totale) che potrebbe arrivare a 15mila euro. Di certo la signora Tofani non è quello che si dice un’irrispettosa delle regole, anzi: sembra che alla base della vicenda, ci sia stato un problema molto semplice, riguardante il completamento della procedura circolare nella Ztl del centro storico di Napoli. Difatti, la signora, sembra non aver inserito la targa della sua auto nel sistema che divide gli autorizzati da coloro che trasgrediscono le regole. La signora Raffaella, come riportato da “Rai News”, ha raccontato come sia stata «una colpevole dimenticanza».

La signora: «Non ho soldi per pagare»
Infatti, la signora Tofani, era convinta di aver fatto tutto in regola. Tuttavia, ha violato più volte al giorno la Ztl del quartiere di Mezzocannone, nella zona centrale di Napoli, per arrivare all’alloggio del Comune in cui vive e passando più volte sotto gli occhi della telecamera. È stato proprio durante la giornata del 7 ottobre che il postino ha bussato alla porta della signora, soprannominata dai media “Lady multa”, consegnandole diversi avvisi di giacenza per le prime 20 multe. Ne sono poi susseguite ancora altre.

La signora Raffaella, assistita dall’avvocato Matteo Morici, ha spiegato: «Ormai non le apro neanche più, ma la verità è che da un mese vivo nell’angoscia più totale. Mi appello al sindaco. Non ho i soldi per pagare e non ho nulla di proprietà, ma posso lavorare gratis per saldare il debito», ha concluso. Di certo le multe continuano ad arrivare e la situazione, per assurda che sia, è roba da Guinness dei primati.