Edizione di mercoledì 19 settembre 2018 | Notizie Fan - Redazione - Contatti - Note legali

Legge elettorale, Lombardi M5S: “Siamo sempre disponibili a confrontarci in maniera trasparente sui temi”

Lombardi del Movimento 5 Stelle: “Siamo sempre disponibili a confrontarci in maniera trasparente sui temi, non siamo disponibili invece a leggi elettorale che vadano non nell’interesse della rappresentatività e della governabilità del Paese ma che vengano costruite contro l’avversario politico”

Legge elettorale, Lombardi M5S: "Siamo sempre disponibili a confrontarci in maniera trasparente sui temi"

Roberta Lombardi, deputata del Movimento 5 Stelle, è intervenuta ai microfoni di ECG, il programma condotto da Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio su Radio Cusano Campus. Sul tema legge elettorale: “Stiamo assistendo a grandi manovre da parte di partiti che hanno l’unico interesse di contrastare il Movimento 5 Stelle, minaccia totale al sistema, nemico globale. L’unico interesse che questi partiti hanno è cercare di mantenere le proprie posizioni di potere. Renzi qualche giorno fa ha detto nella stessa giornata che non vedeva l’ora partisse la commissione d’inchiesta sulle banche da candidato premier in pectore del Pd, poi da segretario non ha permesso che si votasse in aula la partenza della commissione d’inchiesta. A una persona del genere non do alcuna credibilità”.

Sul dialogo con gli altri partiti
“Mi ricordo delle imbarazzanti riprese in streaming con Renzi che faceva il gioco delle tre carte con Di Maio e Toninelli quando si parlò per la prima volta, tre anni fa, perché ormai il Paese è tornato a tre anni fa, o meglio non è mai andato avanti. Dopo tre anni ci ritroviamo a parlare di legge elettorale invece di aver tirato fuori il Paese dalla crisi”.

“Noi ci abbiamo provato, siamo sempre disponibili a confrontarci in maniera trasparente sui temi, non siamo disponibili invece a leggi elettorale che vadano non nell’interesse della rappresentatività e della governabilità del Paese all’interno del Parlamento ma che vengano costruite contro l’avversario politico”.