Edizione di mercoledì 19 settembre 2018 | Notizie Fan - Redazione - Contatti - Note legali

Gran Bretagna, arrivano le banconote di plastica: sono più resistenti e difficili da falsificare

Sono in circolazione da martedì 13 settembre le nuove banconote plastificate da 5 sterline, sono più resistenti di quelle cartacee, e difficili da falsificare, ma hanno un difetto: tendono ad appiccicarsi l’una all’altra

Gran Bretagna, arrivano le banconote di plastica: sono più resistenti e difficili da falsificare

Da martedì 13 settembre, in Gran Bretagna, sono entrate in circolazione le banconote di plastica da 5 sterline, stampate grazie alla tecnologia fornita dalla Cerutti Packaging Equipment del gruppo Officine Meccaniche Cerutti di Casale Monferrato. Le nuove banconote, che da un lato hanno l’immagine della regina Elisabetta, mentre dall’altro quella dell’ex primo ministro Winston Churchill, durano molto più a lungo di quelle di carta e sono più difficili da falsificare; sono più piccole, del 15 %, e risulterebbero essere un vero affare per lo stato britannico: sia perché contengono accorgimenti ad alta tecnologia che ne rendono difficilissima la contraffazione, sia perché per produrle si abbatterebbero meno alberi, e quando diventeranno inservibili potranno essere riciclate. E anche se produrle potrebbe inizialmente costare più caro allo Stato, rispetto a quelle di carta, il fatto che durino di più nel tempo le rende meno costose nel lungo termine. I vantaggi per le nuove banconote “made in Italy” sono quindi tanti, ma hanno anche un difetto: essendo di plastica, tendono ad appiccicarsi una con l’altra, soprattutto con il caldo. Per questo motivo i consumatori sono già stati avvertiti, perché se non si fa attenzione alla cassa si rischia di consegnare due banconote anziché una. Le nuove banconote plastificate da 5 sterline sono in circolazione in Gran Bretagna da martedì 13 settembre, e sostituiranno definitivamente quelle cartacee dal prossimo maggio. Nell’estate del 2017 saranno poi introdotte le banconote di plastica da 10 sterline, con l’effige della scrittrice Jane Austen, mentre nel 2020 quelle da 20 sterline, con il volto del pittore J.M. Turner.

Resistenza ad umidità, usura e sporcizia
Tra i vantaggi delle banconote plastificate, utilizzate già da più di 30 paesi nel mondo, tra cui Nuova Zelanda, Messico, Canada, Singapore e Australia, vi è la resistenza all’umidità, alla sporcizia e all’usura. Nel 2015 sono state sostituite ben 21.835 banconote, o perché strappate, o perché finite in lavatrice, o ancora contaminate o rovinate dal fuoco. Con le nuove banconote – specifica la Bank of England – non ci saranno più questi problemi.