Edizione di mercoledì 19 settembre 2018 | Notizie Fan - Redazione - Contatti - Note legali

Donald Trump conquista la Casa Bianca. È lui il 45esimo Presidente degli Stati Uniti

Donald Trump conquista la Casa Bianca. È lui il 45esimo Presidente degli Stati Uniti. All’altra candidata, Hillary Clinton, non rimane che riconoscere la vittoria del suo avversario. Grandi progetti da parte del nuovo Presidente. Rifare grande l’America

Donald Trump conquista la Casa Bianca. È lui il 45esimo Presidente degli Stati Uniti

L’America ha scelto. È lui il nuovo Presidente degli Stati Uniti. Donald Trump. Lui è riuscito nell’impresa, prima conquistando l’approvazione di un partito che, per molto tempo, gli ha fatto la guerra, poi riuscendo a battere una candidata fortissima, Hillary Clinton, che poteva vantare il sostegno dei poteri forti, di Wall Street e della Silicon Valley, dei media, dello show business. Una candidata che non è mai riuscita, nonostante i potenti mezzi, a sfondare nell’elettorato americano. Nel 2008 fu battuta da Obama, nelle primarie, stavolta, invece, ha rischiato di farsi soffiare la nomination un’altra volta, dal socialista Bernie Sanders, che nonostante i suoi 75 anni, aveva infiammato i cuori dei giovani. Trump ha vinto perché in lui gli Americani vedono, o almeno sperano, in un cambiamento. «Per repubblicani e democratici è arrivato il tempo dell’unione. Dobbiamo collaborare, lavorare insieme e riunire la nostra grande nazione. Ho appena ricevuto le congratulazioni di Hillary Clinton e io mi congratulo con lei. La nostra non è stata una campagna elettorale, ma un grande movimento», ha affermato il neo Presidente.

Rifare grande l’America
Rifare grande l’America. Questo il messaggio lanciato dal Presidente Donald Trump. Questo il suo reale obiettivo. Rilanciare l’economia, creare nuovi posti di lavoro, abbassare le tasse, rimettere in discussione tutti i trattati commerciali che penalizzano gli Usa. In politica estera cercare di risolvere una volta per tutte la guerra contro l’Isis e mettersi d’accordo con Putin su altre questioni ancora aperte. «Prometto che sarò il presidente di tutti gli americani. È una promessa. I dimenticati di questo Paese, da oggi non lo saranno più», ha espresso commosso il Presidente appena salito sul palco per festeggiare la sua vittoria.

Con lui, sotto le note della canzone di Independence Day, la famiglia al completo, Melania, la nuova First Lady vestita di bianco, e tutti i figli. «È una notte meravigliosa. È una notte fantastica per l’America. È una notte grandiosa per tutta la gente del mondo», ha detto Curtis Ellis, alto consigliere di Trump.