Edizione di martedì 16 ottobre 2018 | Notizie Fan - Redazione - Contatti - Note legali

Cosa mangiare per prevenire l’influenza

Cibi sani, pieni di vitamine e proteine, sono tra le regole basilari per prevenire l’influenza. Mangiando con costanza frutta e verdura, ed evitando bevande gassate o cibi molto grassi, si andrà a rafforzare anche il sistema immunitario. Giornalmente possono essere utilizzati anche centrifugati o spremute

Cosa mangiare per prevenire l'influenza

Per evitare d’affrontare i malesseri di stagione, occorre sempre una certa accortezza e prevenzione che deve coinvolgere all’attivo ogni attività quotidiana. Sicuramente, tra le prime, è essenziale sostenere un’alimentazione sana che miri al prevenire l’influenza. In linea di massima una buona dieta per lo scopo dev’essere composta di pasti regolari, almeno tre al giorno, ad orari abitudinari. In più, per aiutare il sistema immunitario a rafforzarsi, ci sarà bisogno di nutrimenti che siano energetici, ma non troppo proteici: da evitare saranno quindi tutti i cibi ad alto contenuto di grassi e dal lento assorbimento digestivo.

Cibi consistenti e molto conditi rallentano la digestione e decelerano le funzioni del sistema immunitario. In generale si consiglia di mangiare pasti leggeri durante l’inverno, facilmente digeribili sia per la velocità di assorbimento sia per rafforzare le difese immunitarie. Da evitare alcolici, superalcolici o bevande gassate, da sostituire con tè e tisane calde che, non solo riscaldano ma fungono anche d’aiuto per espellere le tossine.

Prediligere frutta e verdura
La regola di base è di assumere di assumere almeno 2 litri di liquidi al giorno, ma tra questi rientrano anche le spremute di agrumi, centrifugati o succhi di frutta bio. Queste bevande donano un concentrato di zuccheri molto basso, ma utile in quanto fonti di vitamina C, uno degli elementi che sostiene l’organismo. Proprio per questo, possono essere utili anche frutti come kiwi, clementine e arance, mela, ananas (un potente antibiotico naturale) e banane. Da preferire anche le verdure: spinaci, rape, broccoli, zucchine e melanzane sono ricche di vitamine (per fare qualche esempio, vitamina A, alcune del gruppo B, C, PP), contenendo anche antiossidanti naturali, minerali in abbondanza (potassio e ferro) e proprietà antisettiche.

Soprattutto quest’ultimo, fornisce una protezione in più contro i virus dell’influenza stagionale, partendo proprio dai comuni raffreddori. Importanti sono anche i carboidrati come pane e pasta, senza esagerare. Tra le proteine scegliete sempre carne magra e ad alta digeribilità: sebbene anche la carne rossa doni molto nutrimento, sono più leggere da smaltire (e altrettanto ricche di proprietà) le carni bianche, pollame o pesce.

Da immettere nella vostra dieta per prevenire l’influenza anche alimenti ricchi di probiotici: tra questi, oltre i formaggi, anche gli Yogurt da mangiare come spuntino pomeridiano o di metà mattinata, evitando però di eccedere nella quotidianità.