Edizione di mercoledì 19 settembre 2018 | Notizie Fan - Redazione - Contatti - Note legali

Cina, effettuato test su Teb-1: l’autobus sopraelevato trasporterà 300 passeggeri

È stato finalmente effettuato il test sull’autobus sopraelevato già pubblicizzato in Cina nei mesi precedenti. L’autobus trasporterà 300 passeggeri e sarà un gran dispendio sia di carburante che di emissioni di gas serra. Il suo costo è minore rispetto ad una comune metro

Cina, effettuato test su Teb-1: l'autobus sopraelevato trasporterà 300 passeggeri

È stato effettuato nel corso del 2 agosto il primo test sull’autobus sopraelevato cinese, il primo mezzo di trasporto pubblico sopraelevato al mondo. Il Teb (Transit Elevated Bus) è stato inaugurato a Qinhuangdao, nella provincia dello Hebei, non lontano da Pechino, ed ha compiuto il primo giro di prova su un binario lungo quasi trecento metri. Il bus, lungo oltre 21 metri, è rialzato dalla strada di circa due metri, così da permettere alle normali automobili di scorrere sotto di esso. Il modello è alimentato da elettricità e potrà viaggiare ad oltre 60 km/h: con questa innovazione, si potrà anche ridurre il traffico fino al 35%, come spiegato anche dagli ideatori del progetto e, secondo i primi calcoli, riuscirebbe a ridurre un risparmio di oltre 800 tonnellate di carburante all’anno, oltre che un taglio di emissioni di gas serra pari a 2500 tonnellate. Il modello di prova, chiamato Teb-1, è in grado di trasportare oltre trecento passeggeri che possono usufruire del mezzo tramite le dovute piattaforme rialzate.

Bassi costi di realizzazione
Il bus era già stato presentato lo scorso maggio durante l’“International High-Tech Expo” di Pechino, mentre, durante il mese di luglio, era stato finalmente presentato il primo modello finito pronto per il giro di prova. Come riportato da “Agi”, Bai Zhiming, uno dei tanti ingegneri che hanno lavorato al progetto futuristico, ha spiegato alla “Cctv”: «Il Teb ha le stesse funzioni della metropolitana, mentre il costo di costruzione è meno di un quinto». A produrre il mezzo è l’azienda “Transit Explore”, ed il bus, oltre ad essere meno costoso di una comune stazione metro, ha tempi di realizzazione minori e una altissima capacità di trasporto. L’innovazione, come riportato dall’agenzia “Xinhuata”, sta già interessando diversi Paesi tra cui Brasile, India e Francia.